Filamento ONYX: come riciclarlo con il sistema Felfil

Abbiamo riciclato con successo il filamento Onyx di Markforged con il nostro sistema di riciclaggio!

 

Il filamento Onyx di Markforged è un high-end compound realizzato in PA12 e fibra di carbonio corta. Questo particolare materiale è ampiamente utilizzato dagli utilizzatori professionali della 3D per la prototipazione funzionale e la sostituzione del metallo per la stampa 3D.

A prima vista appare come un filamento liscio nero. Markforged lo produce solo nel diametro di 1,75 mm adatto alle sue stampanti 3D professionali, ma molti produttori producono filamenti simili anche in 2,85 mm.

Onyx è un composto ad alta resistenza caratterizzato da molta flessibilità. Queste caratteristiche rendono l’Onyx più difficile da triturare rispetto ai materiali standard, ma non abbastanza da essere un problema per Felfil Shredder!

 

Preparazione dei materiali

 

Triturazione

Abbiamo ricevuto da un cliente i diversi componenti che dovevano essere triturati. Si trattava principalmente di supporti di stampa e parti prototipali che avevano già terminato il loro processo di valutazione.

Il processo di triturazione richiede più tempo del solito; ciò è dovuto principalmente alla flessibilità dell’Onyx. Se con il PLA standard Felfil Shredder è in grado di triturare circa 2Kg/ora con Onyx il tempo raddoppia. Un aspetto che deve essere considerato è che il materiale andrà tritato almeno due volte per ottenere un output coerente, anche se la seconda esecuzione richiede un tempo molto breve, circa 10 minuti per un chilogrammo.

 

 

Essiccazione

Una volta triturato, il polimero deve essere essiccato per evitare l’umidità durante il processo di estrusione. Questo passaggio è cruciale e, se non è eseguito correttamente, l’umidità andrà ad influenzare l’output rilasciando un filamento non liscio e con un diametro incoerente.

Dopo diversi test siamo arrivati alla conclusione che il miglior risultato si ottiene essiccando il materiale in un forno di essiccazione da laboratorio a 110°C per circa 6 ore.

 

 

Fare il filamento

 

Estrusione

Se i primi passaggi sono stati eseguiti correttamente, l’estrusione sarà probabilmente la parte più semplice dell’intero processo. Come abbiamo detto in precedenza le cose più importanti da tenere sotto controllo sono la consistenza dell’input e la mancanza di umidità nei pezzi tritati.

Un input inconsistente si tradurrà in un ingresso di materiale non costante nella camera che andrà poi ad influenzare negativamente il flusso di estrusione.

La temperatura di estrusione è stata impostata a 270°C, quindi avrai bisogno di un Felfil Evo aggiornato a 300°C per fare questo lavoro.

La velocità della vite è stata impostata su 7 giri/min per evitare inceppamenti nella zona di alimentazione.

Le fibre presenti nel compound aiutano a mantenere il diametro coerente. Il processo di estrusione è stato abbastanza semplice.

 

 

Avvolgimento

Trattandosi di un materiale stabile durante l’estrusione, Felfil Spooler può essere impostato in modalità Soft, mantenendo così l’output del filamento accurato e coerente. Abbiamo impostato il diametro dell’obiettivo su 1,69 mm poiché sappiamo che le stampanti Markforged sono più sensibili al filamento.

L’unica cosa fondamentale da tenere a mente è che poiché Onyx deve essere estruso a temperature elevate, necessita, rispetto al solito, di una distanza maggiore tra l’array di ventole e il sistema di misura. Questo è importante per raffreddare adeguatamente il filamento prima della fase di misurazione e trazione. Se il filamento diventa troppo caldo, il risultato sarà un filamento simile a “linguine” invece di un filamento perfettamente rotondo.

 

 

Conclusioni

Riciclare l’Onyx è un processo abbastanza semplice, dovrai solo prestare attenzione ad un paio di aspetti per ottenere un buon risultato.

L’intero processo ti permette di risparmiare parecchio: una bobina da 800 cc di Onyx costa circa 190,00 $ più IVA a cui devi aggiungere ancora le spese di spedizione, riducendo il ROI dell’acquisto di un sistema di riciclaggio Felfil a soli 10 kg di materiale riciclato.

 

 

Vuoi saperne di più?