PLA: MINI GUIDA DEL FILAMENTO PLASTICO PER STAMPANTI 3D

1. Che cosa è il PLA

L’acido polilattico, comunemente noto come PLA, è uno dei materiali più utilizzati nella stampa 3D desktop ed è il materiale ideale per imparare i principi della stampa 3D: è facile da stampare, può essere stampato a bassa temperatura e non richiede un letto riscaldato.

E’ un materiale molto economico e crea parti che possono essere utilizzate per un’ampia varietà di applicazioni.  Creato dalla lavorazione di vari prodotti vegetali, tra cui mais, patate o barbabietole da zucchero, il PLA è considerato una plastica ‘ecologica’ ed è utilizzato principalmente in imballaggi per alimenti e contenitori.

Rispetto ad altri materiali  già trattati nella nostra rubrica è più rigido e quindi a volte più difficile da lavorare; gli oggetti stampati in genere hanno un aspetto lucido.

La temperatura di fusione bassa lo rende inadatto per molte applicazioni: parti che devono trascorrere la giornata in un auto sotto al sole ad esempio possono ammorbidirsi e deformarsi. Il filamento plastico di PLA inoltre è ideale per le stampe 3D in cui l’estetica è importante grazie alla sua bassa temperatura di stampa che lo rende più adatto per parti con dettagli fini.

[fonte: http://yourniskayuna24.com/global-biodegradable-plastics-market-2017-metabolix-basf-bio-on-biome-bioplastics/]

2. Riassunto delle caratteristiche del PLA 

  • derivazione da prodotti vegetali
  • facile da stampare non richiede un piano riscaldato
  • bassa temperatura di fusione
  • naturalmente trasparente e può essere colorato con vari gradi di traslucidità e opacità.
  • materiale economico

 

3. Perchè scegliere il filamento plastico di PLA per la stampa 3D

  • low cost
  • rigidità e buona resistenza
  • precisione accurata
  • lunga durata
  • buona resa di stampa

 

4. Le applicazioni del PLA

Il PLA è utilizzato per utensili per uso domestico, giocattoli, progetti educativi, oggetti da esposizione, prototipi, modelli architettonici. Viene impiegato negli imballaggi di alimenti come pane, latte, succhi, acqua, profumi, detergenti, grassi e olii.  Nel settore automotive sono in via di sperimentazione miscele di PLA con fibre per i rivestimenti interni e le guarnizioni.

 

5. Tips and Tricks

  • Si consiglia di utilizzare una ventola che raffredda la parte stampata in 3D da tutte le direzioni. Molte stampanti 3D popolari hanno allegati progettati dalla comunità che possono essere stampati e adattati alla macchina per migliorare il flusso d’aria di raffreddamento.
  • Durante la stampa il PLA tende meno a deformarsi e per questo non ha bisogno di un piano riscaldato. Questo materiale, inoltre, diventa molto liquido quando viene riscaldato e questo fa sì che il legame fra i vari strati sia più forte, migliorando di conseguenza la resistenza della parte stampata.
  • Se si riscalda il PLA, diventa molto più liquido e il diminuire della sua viscosità porta a realizzare un legame più forte tra gli strati, migliorando la resistenza della parte stampata.
  • Se raffreddato attivamente con una ventola, si possono ottenere dettagli molto più nitidi.
  • Con un pò di lavoro e della carta vetro le stampe in PLA può essere levigate e lavorate post stampa.

 

 

Estrusione con Felfil Evo

Questi sono i risultati dei nostri test con Felfil Evo filament extruder:

PLA temperature: 187 °C

rpm: 6

motor duty A: 0,7

drying needed: YES